Il Festival, nella sua edizione 2015, si caratterizza di due aspetti che hanno un significato rilevante nella realtà di oggi all’interno del nostro Paese e della Comunità Europea: in primo luogo, l’arrivo del Festival in molte realtà italiane, in alcune grandi città e in luoghi di azione “solidale” e di grande valore “culturale” con il proposito di farsi portatore di un messaggio nel segno della legalità, della cultura e dell’integrazione; in secondo luogo, l’invito a partecipare diretto a giovani musicisti appartenenti  a diverse realtà formative, di diverse traiettorie musicali e ambienti socio- economici, elementi ancora di grande significato d’integrazione.

 

 

In questa edizione, inoltre, il Festival si inserirà all’interno dei concerti proposti per Expo2015 – oltre a concerti in altre importanti città italiane: Piacenza, Cremona, Trento e Verona -, grazie alla collaborazione della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano che, insieme al Conservatorio di musica “F.A. Bonporti” di Trento e al Festival Internazionale dei Giovani, permetteranno la realizzazione di questo grande progetto pensato da e per i giovani.

Nella meravigliosa cornice del Duomo di Milano, verranno realizzati due concerti nelle terrazze del Duomo ed un concerto all’interno del Duomo stesso.

 

Oltre alla presenza di un numero ben rappresentativo di studenti del Conservatori di Trento e della partecipazione dei professori preparatori del medesimo, il Festival ha invitato studenti da alcuni paesi del mondo a integrare orchestra e coro: Colombia, USA, Austria, Francia, Spagna, Portogallo, Ungheria, Messico, Grecia, Turchia, Sud-Africa, Taiwan e Belgio.

Il coro sarà composto da cento (100) giovani e l’orchestra da novanta (90) giovani strumentisti; gli accompagnatori e membri dello staff saranno studenti del Conservatorio di Trento e volontari amici del Festival.

4ª Edizione

Trento - Italia